Volcano Heat “Vive le Rock!” review by Shiver Webzine!

Poche parole chiave per capire la musica dei Volcano Heat. Tutte contenute nel loro nome e nel titolo del loro album, Vive le Rock!. Riassumendo: il Sacro fuoco del Rock. Si attacca con l’adrenalinica “Dead leaves” e si tiene il passo veloce con i successivi brani. Minutaggio essenziale e stringato, dieci brani in cui il tiro delle chitarre si abbina ad una batteria precisa e serrata. I cambi di ritmo e tono si mantengono comunque sempre nell’ambito del rock di matrice americana. In “These Days” appare una punta di swing, mentre il sincopato di “Today” apre la via ad un’altra serie di movimenti a cui l’ascoltatore non può resistere. Dalle note di “Shake your head” sembra spuntare il batterista che suona con enfasi, stendendo il braccio e puntando la bacchetta al cielo, per poi farla capitolare sul tamburo. Il r’n’r non sembra essere mai stato così vivo. L’incipit ovattato di “I remember” esplode con grinta, chitarra distorta e batteria martellante continuano il discorso con estrema coerenza. Less is more? L’essenzialità c’è e non mancano gli spunti per il futuro. Ad esempio la ballata in chiusura,“Everything is right”, pare un preludio per un sound in evoluzione. Più lento ma non privo di pathos, la voce procede con eleganza disperata sulle poche parole rassicuranti: “va tutto bene”.

(Amanda Sirtori)

www.shiverwebzine.com/2012/12/01/volcano-heat-vive-le-rock-2012-go-down-records/